Carta Trasporti Regionali Gratuita-Agevolata-Ridotta

Carta Regionale Trasporti gratuita
In Lombardia è possibile viaggiare, dal lunedì alla domenica, utilizzando un unico abbonamento, la Carta Regionale di Trasporto (CRT), valida sui seguenti mezzi di trasporto pubblico locale:

  • i mezzi di trasporto pubblico regionale (tram, autobus, filovie, metropolitane)
  • treni suburbani, regionali, interregionali,Cisalpini, Intercity ed Eurostarcity ( queste ultime tre tipologie sono utilizzabili solo se il bollettino CRT è stato pagato entro il 13 dicembre 2008 e comunque solo fino alla sua naturale scadenza)
  • funivie e funicolari di trasporto locale
  • battelli sui laghi Iseo, Endine e Moro

Sono esclusi:

  • servizi Granturismo
  • navetta di collegamento all’ospedale San Raffaele
  • treni classificati Eurostar, Eurostar Alta Velocità, Eurostar city,TBiz, Cisalpini, Intercity ed Eurostarcity (queste ultime tre tipologie non sono utilizzabili se il bollettino CRT non è stato pagato entro il 13 dicembre 2008, in caso contrario vedi elenco precedente)
  • treno Malpensa Express
  • autobus di collegamento aeroportuale (collegamenti da e per aeroporti lombardi)

Per viaggiare gratuitamente per un anno è richiesto un versamento annuale di 10 € e l’agevolazione è riservata ai seguenti soggetti (e ai loro eventuali accompagnatori):

  • Cavalieri di Vittorio Veneto
  • invalidi di guerra e di servizio dalla 1° alla 5° categoria
  • deportati nei campi di sterminio nazisti con invalidità dalla 1° alla 5° categoria, ovvero con invalidità non inferiore al 67%
  • vittime del terrorismo e della criminalità organizzata con invalidità dalla 1° alla 5° categoria
  • privi di vista per cecità assoluta o con residuo visivo non superiore a 1/10 in entrambi gli occhi (è automatico il riconoscimento all’accompagnatore)
  • sordomuti
  • invalidi civili al 100% (*)
  • invalidi minorenni, con qualsiasi percentuale di invalidità (è automatico il riconoscimento all’accompagnatore)
  • invalidi del lavoro e inabili e con invalidità dall’80% (*)

(*) Il certificato di invalidità presentato dagli stranieri, se prodotto nel paese d’origine, è valido solo se tradotto in italiano da un pubblico ufficiale (es: notaio) altrimenti è necessario farsi rilasciare il certificato dall’ASL di appartenenza.

Rinnovi per il 2009:

I nuovi bollettini da 10 euro non devono essere pagati a gennaio 2009, ma dopo 12 mesi dal pagamento del bollettino (le prime scadenze, quindi, dovrebbero essere a marzo 2009).

Le autocertificazioni e i nuovi bollettini saranno spediti da Regione Lombardia a tutti i possessori di CRT in tempo utile per i rinnovi.

Carta Regionale Trasporti agevolata
L’abbonamento ha un costo annuale di € 80, da pagare in unica soluzione, o trimestrale di € 20 ed è riservato a:

  • invalidi civili dal 67% al 99% con ISEE pari o inferiore a € 16.500 (*)
  • invalidi ed inabili del lavoro dal 67% al 79% con ISEE pari o inferiore a € 16.500 (*)
  • pensionati (percettori di pensione: sociale, di lavoro o di reversibilità) di età superiore ai 60 anni se donna e ai 65 anni se uomo con ISEE pari o inferiore a € 12.500
  • invalidi di guerra e di servizio, invalidi a causa di atti di terrorismo e vittime della criminalità organizzata dalla 6° all’8° categoria con ISEE pari o inferiore a €16.500 (*)

(*) Il certificato di invalidità presentato dagli stranieri, se prodotto nel paese d’origine, è valido solo se tradotto in italiano da un pubblico ufficiale (es: notaio) altrimenti è necessario farsi rilasciare il certificato dall’ASL di appartenenza.

Accompagnatore
In presenza di una invalidità superiore al 67%, quindi sia per la CRT gratuita sia per la CRT agevolata, si può richiedere l’accompagnatore, ma solo se è espressamente previsto sul certificato di invalidità (“con impossibilità di deambulare senza aiuto permanente di un accompagnatore” o “con necessità di assistenza continua non essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita”) oppure se si possiedeno i requisiti relativi alla Legge 104/1992, art. 3, commi 1 e 3 entrambi barrati oppure anche soltanto il comma 3 barrato. Il diritto all’accompagnatore non è previsto qualora fosse barrato solo il comma 1.

La sola Legge 104 non dà diritto in sé a nessuna CRT, per stabilire a che CRT si ha diritto bisogna guardare il certificato di invalidità rilasciato dalla ASL.

N.B. Il possesso di una CRT con accompagnatore non obbliga il titolare della CRT stessa a viaggiare sui mezzi pubblici con il suddetto accompagnatore.

Carta Regionale Trasporti ridotta
L’abbonamento ha un costo annuale di € 699, da pagare in unica soluzione, o trimestrale di € 199 ed è riservato a pensionati (percettori di pensione sociale, del lavoro o di reversibilità), di età superiore a 65 anni se uomini e a 60 anni se donne, con ISEE superiore a € 12.500.

Come si richiede la CRT
I moduli per la presentazione delle domande sono in distribuzione presso l’Ufficio Servizi Sociali, gli uffici postali e gli SpazioRegione.

I moduli possono anche essere scaricati e stampati dal sito della Direzione Generale Infrastrutture e Mobilità
Il richiedente compila la domanda, firma il modulo su entrambi i lati (richiesta agevolazione e trattamento dati personali), allega la documentazione richiesta e la spedisce a Regione Lombardia in busta chiusa (l’affrancatura è a carico del mittente) o la consegna in una delle sedi del Protocollo federato. L’intestazione sulla busta deve riportare: “RICHIESTA CARTA REGIONALE DEI TRASPORTI ” e l’indirizzo: REGIONE LOMBARDIA – DIREZIONE GENERALE INFRASTRUTTURE E MOBILITA’ – VIA TARAMELLI, 20 – 20124 MILANO.
Nel caso di mancanza dei requisiti richiesti Regione Lombardia comunica al richiedente l’eventuale diniego entro 40 giorni.
In caso di riconoscimento dell’agevolazione a seguito delle verifiche effettuate dagli uffici regionali, entro 40 giorni Poste Italiane invia al richiedente i bollettini per il pagamento del relativo importo (per la CRT gratuita invia solo un bollettino per il pagamento di € 10, per le altre CRT ne invia cinque: uno per la quota annuale e quattro per le quote trimestrali, per consentire all’utente di scegliere il tipo di pagamento).
Il richiedente paga l’importo indicato sul bollettino e viaggia con la ricevuta di pagamento (CRT), quale titolo di viaggio.La Carta Regionale di Trasporto (CRT) dovrà essere esibita, in caso di controllo a bordo dei mezzi, insieme ad un documento di riconoscimento valido.
Il bollettino per il versamento (CRT) è anticontraffazione, personalizzato con la stampa dei dati relativi all’utente, al tipo di agevolazione riconosciuta e alla cifra pagata per l’agevolazione.

Ogni 12 mesi Poste Italiane spedirà un nuovo modulo di autocertificazione e nuovi bollettini per il rinnovo dell’agevolazione.

AGGRAVAMENTI E MIGLIORAMENTI D’INVALIDITA’

In caso di aggravamentoo miglioramento di invalidità è necessario presentare una nuova domanda.

Validità della CRT
Se il bollettino viene pagato entro il 15 del mese, è valido per 3 o 12 mesi a partire dal primo giorno del mese di pagamento (es. se si paga il 15 aprile, vale dal 1° aprile).
Se il bollettino viene pagato dopo il 15 del mese, è valido per 3 o 12 mesi a partire dal primo giorno del mese successivo a quello di pagamento (es. se si paga il 16 aprile, vale dal 1° maggio).

Comunicazione variazione di indirizzo
In caso di variazione di indirizzo o di recapito telefonico è necessario compilare il modulo allegato qui sotto, disponibile anche a spazioRegione, e farlo pervenire a Regione Lombardia, scegliendo una delle seguenti modalità:

  • consegna a mano a SpazioRegione
  • invio per posta alla Direzione Generale Infrastrutture e Mobilità – Struttura Sistema Tariffario Trasporto Pubblico Locale – via Taramelli 12 – 20124 Milano
  • invio tramite fax al numero: 02/67655694

Richiesta duplicato della CRT
Il duplicato della CRT può essere richiesto nei casi di smarrimento, furto o deterioramento come di seguito indicato:

compilare il modulo per la richiesta di duplicato qui allegato e disponibile presso gli spazioRegione, inviarlo insieme alla documentazione richiesta, all’indirizzo: Direzione Generale Infrastrutture e Mobilità – Struttura Sistema Tariffario Trasporto Pubblico Locale – Via Taramelli 12, 20124 Milano; oppure consegnarlo al Protocollo di Regione Lombardia; oppure consegnarlo allo sportello dello SpazioRegione della propria provincia; inviarlo a mezzo fax al numero 02/67652452
Poste Italiane spedisce al richiedente un bollettino postale personalizzato e prestampato con la dicitura “duplicato”, il tipo e la scadenza reale dell’agevolazione pagata in precedenza
il richiedente paga per il duplicato della ricevuta smarrita/rubata/usurata la somma di € 10 e viaggia con il duplicato del bollettino (sul bollettino è indicato l’importo di € 10 a prescindere dal tipo di CRT)
Per la spedizione del duplicato sono necessari circa 20 giorni. Nel frattempo il richiedente potrà viaggiare sui mezzi pubblici solo se munito di regolari biglietti di viaggio.

RICHIESTA DI DUPLICATO DEI BOLLETTINI NON ANCORA PAGATI

In caso di smarrimento/furto/usura di uno o più bollettini non ancora pagati l’utente dovrà rivolgersi a SpazioRegione o al Call Center di Regione Lombardia al numero 840 000 001 (da telefono fisso), 02 69 96 70 01 (da cellulare e da fuori regione).

Utilizzo della CRT sui mezzi ATM (area milanese)
Nell’area milanese è in funzione il sistema ATM di bigliettazione elettronica.

La tessera elettronica è riservata ai beneficiari di CRT:

  • gratuita, per residenti a Milano e provincia
  • agevolata, per residenti a Milano e provincia
  • ridotta, per residenti in qualsiasi provincia della Lombardia
  • intera, per residenti in Lombardia o in altre Regioni
  • Coloro che non hanno diritto alla tessera elettronica viaggiano anche sulle metropolitane esibendo a vista la CRT.

PER RITIRARE LA TESSERA ELETTRONICA

CRT gratuita – L’utente paga il bollettino e dopo almeno 15 giorni, ma non oltre 60, dal ricevimento della lettera in cui Regione gli riconosce l’agevolazione, si reca presso ATM Point Duomo 2 per richiedere la tessera elettronica. Durante i 15 giorni viaggia anche sulle metropolitane esibendo a vista la CRT.
CRT agevolata, ridotta o intera – L’utente deve ritirare la propria tessera elettronica presso ATM Point Duomo 2 dopo almeno 15 giorni, ma non oltre 60, dal ricevimento della lettera in cui Regione gli riconosce l’agevolazione. Quando l’utente decide di usufruire dell’abbonamento, anche oltre i 60 giorni, può effettuare il pagamento scegliendo una delle seguenti opzioni:

  • si reca presso ATM Point Duomo 2, paga l’abbonamento e carica la tessera elettronica oppure
  • si reca presso ATM Point Duomo 2 con la CRT già pagata in posta e carica l’importo dell’abbonamento sulla tessera elettronica.

La consegna della tessera elettronica avviene al momento della richiesta. Il cittadino viaggia con la tessera elettronica e la relativa CRT.

In occasione dei rinnovi successivi, l’utente potrà caricare la tessera elettronica esibendo la CRT pagata in posta oppure pagando direttamente presso le rivendite autorizzate ATM. Nel secondo caso, viaggerà con la tessera elettronica e il relativo scontrino rilasciato dalla rivendita ATM.

Dal 1° settembre 2008 verranno chiusi i varchi delle Ferrovie Nord Milano. Sarà possibile accedere utilizzando la tessera elettronica ATM. I titolari di CRT che non possiedono la tessera elettronica potranno comunque chiedere agli operatori di stazione l’apertura del tornello esibendo la stessa CRT.