Cittadini stranieri: interventi di mediazione linguistica culturale

Descrizione
Si tratta di interventi volti a favore l’integrazione degli stranieri, utilizzando gli strumenti:

della mediazione culturale finalizzata a facilitare la comunicazione verbale e il superamento di incomprensioni di natura culturale

della facilitazione linguistica per agevolare la massima integrazione degli alunni/studenti nel contesto classe sia con interventi di aiuto per imparare la lingua italiana e un  metodo didattico necessario per garantire l’autonomia di apprendimento, oltre a promuovere ed accompagnare lo straniero in percorsi di partecipazione all’attività scolastica nella sua complessità.

 

Chi può fare la richiesta
Possono usufruire del progetto: – gli stranieri presenti nel territorio,  famiglie con i minori –  alunni e studenti,  gli operatori delle scuole del territorio e dei servizi per la prima infanzia –  le associazioni di volontariato che operano con gli immigrati stranieri

Dove andare:

la richiesta deve essere presentata dal soggetto che necessita l’intervento di mediazione direttamente all’ufficio servizi sociali. In alcuni casi l’intervento di mediazione viene proposto direttamente dall’assistente sociale  se le  difficoltà linguistico-culturali non consentono di  comunicare in modo comprensivo o per evitare che gli interventi proposti  non siano accolti per differenze culturali.

Relativamente agli interventi di facilitazione linguistica, gli organismi scolastici presentano un griglia di valutazione dell’alunno/studente all’ufficio servizi sociali per attivare il laboratorio linguistico scolastico o extra-scolastico a secondo delle necessità.

Cosa presentare

Le informazioni necessarie per poter contattare singoli o nuclei familiari nel caso della mediazione culturale.

La documentazione scolastica per attivare il laboratorio di facilitazione linguistica

Tempi di risposta

I tempi di  risposta variano a seconda dell’urgenza del bisogno espresso che sarà valutato dall’Assistente Sociale e in base alle disponibilità economiche e di personale (facilitatori-mediatori)

Quando fare la richiesta

In qualsiasi momento dell’anno. Relativamente alla facilitazione è meglio fare la richiesta  all’inizio di ogni anno scolastico per poter attivare un laboratorio in concomitanza con la ripresa dell’attività didattica, ad eccezione di alunni neo arrivati in periodi diversi dell’anno.

Note
Il servizio è gratuito, rientra nel progetto “Senza Frontiere” del Piano di Zona.

Norme di riferimento
Legge 40/98.