Commercio

COMMERCIO IN SEDE FISSA

Il D.Lgs. 114/98 (riforma del commercio) ha liberalizzato l’attività commerciale in sede fissa introducendo delle importanti novità, pertanto gli adempimenti per svolgere tali attività sono le seguenti:

  Per aprire, trasferire o ampliare un esercizio commerciale con una superficie di vendita fino a 150 m², occorre presentare una Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) redatta utilizzando i moduli ministriali (non essendo ancora disponibili i modelli Regionali, è possibile utilizzare la vecchia modulistica DIAP).
L’esecizio commerciale può essere attivato immeidatamente dopo la presentazione della SCIA

 Per aprire, trasferire o ampliare un esercizio commerciale con una superficie di vendita oltre i 150 m² occorre il rilascio dell’autorizzazione da parte del Comune.

Le procedure per il rilascio delle autorizzazioni, variano a seconda che l’esercizio abbia una superficie di vendita tra i 151 e i 1500 m² oppure superiore ai 1551 m², pertanto per maggiori informazioni occorre prendere appuntamento.

COMMERCIO AL DETTAGLIO SU AREE PUBBLICHE (MERCATI O FIERE) E COMMERCIO ITINERANTE:

Per ottenere la concessione del posteggio decennale con la relativa autorizzazione, occorre attendere che il Comune pubblichi sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia il bando per l’assegnazione dei posti vacanti e successivamente, nei termini indicati nel bando, presentare apposita domanda.
Tutti i dettagli relativi al numero dei posti vacanti, alle tipologie merceologiche ammesse e alle modalità di valutazione dei titoli, sono specificati nel bando.
Tale autorizzazione dà diritto a partecipare al mercato settimanale del venerdì, ad effettuare il commercio in forma itinerante su tutto il territorio regionale a partecipare alle fiere su tutto il territorio nazionale.

L’autorizzazione per il commercio al dettaglio su aree pubbliche in forma itinerante, può essere richiesta alla Polizia Locale dai residenti nel Comune di Pregnana Milanese.
Tale autorizzazione dà diritto effettuare il commercio in forma itinerante su tutto il territorio nazionale, alla vendita al domicilio del committente nonché a partecipare alle fiere sul tutto il territorio nazionale Lombardia.

Al fine di ottenere ’autorizzazione al commercio itinerante, occorre presentare:

  • Domanda in bollo da € 14,62 su apposito modulo.

PUBBLICI ESERCIZI

Secondo la normativa regionale, gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande sono costituiti da una unica tipologia così definita: esercizi per la somministrazione di alimenti e bevande, comprese quelle alcoliche di qualsiasi gradazione. Detti esercizi possono somministrare alimenti e bevande nei limiti previsti dalla specifica autorizzazione sanitaria.
Anche in questo caso occorre .presentare una Segnalazione Certificata di Inizio Attività (SCIA) redatta utilizzando i moduli ministriali. L’esecizio commerciale può essere attivato immeidatamente dopo la presentazione della SCIA.
Il requisito fondamentale per poter aprire un pubblico esercizio, è quello professionale (ex REC) che si può ottenere attraverso l’esperienza o frequentando corsi professionali specifici.Data la complessità e la diversità delle pratiche, sia per il commercio in sede fissa (compresi i pubblici esercizi) che per il commercio al dettaglio su aree pubbliche occorre che l’interessato si rivolga direttamente all’ufficio dove riceverà tutte le informazioni relative alle modalità di presentazione delle domande ed ai requisiti necessari.

ATTIVITA’ ARTIGIANALI

A decorrere dal 2007, la domanda per il rilascio del Certificato per l’iscrizione all’Albo delle Imprese Artigiane (che deve essere richiesto entro 30 giorni dalla data di inizio dell’attività, analogamente per le variazioni di natura giuridica dell’impresa o società), occorre presentare la domanda presso la Camera di Commercio. Presso l’ufficio di Polizia Locale possono essere comunque ritirati i moduli per inoltrare la suddetta domanda.

ACCONCIATORI ED ESTETISTI

Per l’autorizzazione all’apertura di nuove attività, per i subingressi e i trasferimenti o per ampliamenti di attività esistenti occorre presentare:

  • Domanda in bollo da € 14,62 su apposito modulo.
  • copia attestato di qualifica professionale;
  • idoneità tecnico urbanistica e sanitaria dei locali.

Tutte le informazioni relative alla nuova procedura telematica per la presentazione delle pratiche soggette alla Segnalazione Certificata di Inzio Attività (S.C.I.A.) sono disponibili  nella sezione SUAP (Sportello Unico Attività Produttive)..

Documenti Allegati: