Contributo affitto regionale

Descrizione
E’ un contributo in denaro, previsto dalla Regione Lombardia, per aiutare nel pagamento dell’ affitto le famiglie in condizioni economiche disagiate. L’ ammontare del contributo dipende da quanto l’ affitto incide sul reddito posseduto.

Chi può fare la richiesta
Possono presentare richiesta le persone, italiane o straniere, residenti in Lombardia, in possesso di un contratto di affitto registrato e di regolari ricevute di pagamento, con un reddito familiare inferiore ad una data soglia, che annualmente viene stabilita dalla Regione, purchè non occupino in alloggio identificato con le categorie catastali A/1, A/8, e A/9.

Dove andare

All’ufficio servizi sociali durante il periodo in cui è aperto il bando denominato “Sportello Affitto”. Normalmente la Regione pubblica con propria deliberazione l’indizione del bando nel mese di luglio, chiedendo ai comuni di garantire l’accesso agli utenti interessati normalmente fino al mese di ottobre. La pubblicizzazione dell’iniziativa da parte del Comune viene fatta tempestivamente ed indica di fissare un appuntamento con l’Assistente Sociale se sono necessarie eventuali informazioni o se l’utente vuole essere supportato nella compilazione della domanda.

Cosa presentare
La domanda deve essere presentata dall’intestatario del contratto di affitto o da un suo familiare utilizzando la modulistica disponibile presso l’ufficio servizi sociali. Si tratta di informazioni che vengono fornite con la forma dell’autocertificazione. La documentazione viene fatta visionare al personale comunale solo per chiedere delucidazioni in merito ai dati richiesti.

Tempi di risposta
Alla chiusura del Bando, l’ufficio entro un mese può dare la sola informazione in merito all’idoneità o meno della domanda. Normalmente nel mese di gennaio/febbraio dell’anno successivo la Regione, a conclusione della procedura, comunica l’importo del contributo, che sarà erogato dal Comune entro il mese successivo.

Quando fare la richiesta
La domanda deve essere presentata nei tempi di apertura del bando regionale. Il Comune si impegna ad informare rispetto all’ apertura dei bandi di assegnazione attraverso affissione pubblica.

Note
E’ a disposizione dei cittadini il servizio di consulenza per la compilazione e la presentazione della domanda da parte del personale dell’ufficio servizi sociali.