Minialloggi per anziani e disabili

Descrizione
Nell’aprile del 2008 è stato inaugurato il Centro Polifunzionale in L.go Avis-Aido destinato ad accogliere la nuova sede del Centro Anziani “Adolfo Sioli” , il poliambulatorio medico e la stabile dei 12 minialloggi per anziani e disabili (l.go Avis-Aido, n 3).

La finalità principale di tale intervento residenziale è di garantire ad anziani e disabili un contesto abitativo appropriato ed in grado di soddisfare i bisogni di vita oltre a tutelare e garantire la loro permanenza nel contesto territoriale locale, sostenendo la socializzazione, le relazioni familiari ed amicali, nonché l’aiuto reciproco tipico delle unità di vicinato.

Chi può fare la richiesta
Destinatari dei mini-alloggi sono:

  • persone di età superiore ai 65 anni
  • disabili con riconosciuta invalidità civile permanente superiore al 75%.

Se trattasi di una coppia convivente è sufficiente che uno solo dei due componenti risponda al requisito anagrafico o di invalidità di cui sopra. La persona convivente mantiene il diritto ad occupare il mini-alloggio solo con la presenza dell’assegnatario o con il possesso personale di unadelle due condizioni indicate ai precedenti punti a e b; in caso contrario la locazione cessa a tutti gli effetti entro e non oltre sei mesi dal verificarsidell’evento che determina la decadenza.

Dove andare

All’ufficio servizi sociali che fornirà tutte le informazioni relative all’assegnazione, alla possibilità di presentare la domanda, alla posizione dell’interessato nell’eventuale graduatoria di attesa.

Cosa presentare
Le persone in possesso dei requisiti, durante l’apertura del bando, possono presentare domanda utilizzando la modulistica messa a disposizione dall’ufficio servizi sociali. Dall’esame delle domande vengono attribuiti i punteggi in base ai criteri di priorità approvati dalla Giunta Comunale e viene formulata una graduatoria dalla quale si attinge per le eventuali assegnazioni di alloggi disponibili.

Tempi di risposta
I tempi di assegnazione dipendono dalla disponibilità di alloggi e dalla posizione in graduatoria.

Cosa fare
Occorre presentare domanda su appositi moduli.

Quando fare la richiesta
Durante l’apertura del bando per l’inserimento nella graduatoria. In qualunque momento dell’ anno gli interessati possono fissare un colloquio con l’assistente sociale per presentare la loro particolare situazione abitativa ed essere successivamente informati dell’indizione del bando.

Note
la disciplina di tale materia trova la sua regolamentazione nel documento:

REQUISITI SOGGETTIVI E CRITERI DI PRIORITA’ PER L’ASSEGNAZIONE DI MINI ALLOGGI DELLA “RESIDENZA SOCIALE COMUNALE” DESTINATI AD ANZIANI E DISABILI