Riduzione del pagamento della refezione – modifica fascia di appartenenza

Descrizione
Gli utenti del servizio di refezione scolastica appartenenti a nuclei familiari in cui sono presenti lavoratori autonomi vengono collecati d'ufficio nella fascia VII e pagano il buono pasto alla tariffa massima.
I lavoratori autonomi residenti che reputano di avere diritto ad una fascia inferiore, in quanto aventi un reddito procapite lordo diverso da quello relativo alla VII fascia, devono presentare istanza di revisione della fascia di appartenenza alla Giunta Comunale per l'abbassamento della fascia.
E' necessario produrre con l'istanza una documentazione relativa allo stato patrimoniale complessivo del nucleo familiare, secondo uno schema di informazioni che l'Ufficio richiede, per poter attestare il reale reddito familiare e fornire gli opportuni elementi alla Giunta Comunale che valuterà l'eventuale riduzione.

Inoltre, é possibile per tutti gli utenti ai quali è stata attribuita una fascia in base al calcolo redittuale, rivedere la fascia di appartenenza e di conseguenza la tariffa pagata, nel caso si siano verificate variazioni relativamente alle seguenti situazioni:
– variazione situazione anagrafica e di residenza nucleo familiare (es. nascita di bambini, cambio di residenza di un componente del nucleo familiare, separazione, ecc.).
– variazione situazione economica del nucleo familiare (es. aumento o diminuzione del proprio reddito, stato di disoccupazione, cambio attività da lavoro dipendente a lavoro autonomo o viceversa, ecc.). 

La Giunta Comunale ha deliberato che i nuclei familiari residenti che hanno tre figli o più frequentanti contemporaneamente le scuole statali di Pregnana hanno diritto all'abbattimento di una fascia rispetto a quella definita sulla base del calcolo redittuale.

Chi può fare la richiesta
I lavoratori autonomi residenti che intendono dimostrare un reddito procapite lordo inferiore a quello indicato per la fascia VII;
tutti gli utenti che abbiano subito variazioni di tipo economico o relative alla composizione del nucleo familiare, nel senso che tali variazioni incidano sul calcolo del reddito procapite lordo.

Dove andare
Rivolgersi all'ufficio scuola per la compilazione del modulo relativo al calcolo del reddito procapite lordo e la modulistica relativa alle richieste di revisione della fascia di appartenenza per il pagamento del buono pasto. I moduli sono scaricabili dalla sezione modulistica al menù di sinistra sulla home page.

Cosa presentare
Tutte le informazioni e la documentazione che l'Ufficio richiederà per l'opportuna valutazione della reale situazione patrimoniale del nucleo familiare.
I moduli relativi alla situazione redittuale (dichiar. sostit. redditi iscrizione refezione) alla revisione della fascia, all'accertamento della situazione patrimoniale e alla dichiarazione ISEE sono scaricabili dal sito – sezione modulistica al menù di sinistra in home page.

Tempi di risposta
Entro un mese la Giunta Comunale valuterà con l'Ufficio competente le richieste dei lavoratori autonomi che richiedono la revisione della fascia e definirà l'eventuale nuova fascia di appartenenza.
Immediata nel caso di variazioni relative al reddito e alla situzione del nucleo familiare.

Quando fare la richiesta
All'atto dell'iscrizione dei propri figli al servizio di rfezione scolastica; quando si verifichino modifiche all'interno del nucleo familiare che incidono sulla definizione del reddito procapite lordo.