Servizio di consulenza psicologica o sostegno psicologico

Descrizione

Il sostegno psicologico individuale o familiare si rivolge a tutte quelle persone che vivono situazioni di disagio (ansia, depressione, stress, attacchi di panico, fobie, dipendenza da alcol, lutti, separazioni, difficoltà relazionali) e che devono affrontare una sofferenza psicologica la cui fonte viene identificata in contesti e relazioni esterne (il lavoro, la famiglia, gli amici) che incidono, più o meno gravemente, sul benessere fisico e psicologico. Attraverso i colloqui di sostegno psicologico è possibile analizzare il problema che la persona si trova ad affrontare, definire gli obiettivi perseguibili e progettare l’intervento psicologico più appropriato attraverso un lavoro intensivo e mirato. Il sostegno psicologico costituisce un supporto fondamentale nelle situazioni di disagio emotivo ed esistenziale legato a momenti critici della vita ed è inoltre un utile strumento di cura in condizioni di carenza affettiva e relazionale, in quanto consente lo strutturarsi di nuove modalità relazionali.
Gli incontri offrono, quindi, un’occasione per iniziare a prendersi cura di sé, per sciogliere i nodi che imbrigliano le proprie potenzialità ed il proprio benessere per favorire il recupero delle risorse personali. L’intervento mira a promuovere lo sviluppo, l’autonomia e la valorizzazione delle risorse personali, facilitare le capacità decisionali della persona per sviluppare una maggiore consapevolezza del proprio agire nell’affrontare problematiche di carattere professionale e/o personale.

Chi può fare richiesta

Possono essere diverse le situazioni di vita, le difficoltà, i problemi, i disturbi (o i sintomi) in grado di motivare la richiesta di una consulenza psicologica. Solitamente è nei momenti di crisi che si è sufficientemente disposti a cogliere l’opportunità per un cambiamento. In alcuni casi la richiesta di sostegno psicologico è motivata da un problema che limita la persona nelle sue possibilità di scelta, altre volte, è legata allo sviluppo e alla crescita personale, o ancora è dovuta a situazioni che irrompono all’improvviso e destabilizzano gli equilibri psicologici di chi le subisce.
Chiunque si trovi in una situazione di difficoltà può chiedere l’intervento psicologico

Dove andare

La richiesta deve essere fatta all’Assistente Sociale, la quale dopo un primo colloqui e valutata la necessità di un supporto psicologico, attiva il servizio organizzando il primo contatto con la psicologa. Trattandosi di un intervento gratuito viene data priorità a situazioni familiari con figli minori, persone sole, situazioni già in carico al servizio sociale.

Tempi di risposta

Entro 10 giorni dal primo contatto con l’Assistente Sociale

Quando fare la richiesta

La richiesta può essere fatta in qualsiasi momento dell’ anno.

Note

Attualmente dal psicologa del Servizio è la Dr.ssa Marta Lombardo
Gli incontri con la professionista si svolgono in L.go Avis-Aido n 5